bagno con parquet in legno

Bagno con parquet: segui i nostri consigli

Nel post di oggi voglio parlarti del bagno con parquet e darti qualche consiglio su questo argomento.

Il parquet sta diventando sempre più presente nelle case odierne per la sua estetica, bellezza e adattabilità. 

È un “evergreen”, adatto a qualunque tipo di arredamento, dal moderno, Industrial, Shabby chic, Boho chic, classico moderno, Contemporaneo, Rustico e Vintage. 

Nelle case solitamente vediamo camere da letto, sale da pranzo, salotti e cucine con pavimenti in legno, ma le ultimissime proposte di arredo mostrano anche dei meravigliosi bagni con parquet. 

In molti però si chiedono se anche nel bagno con parquet possa essere pratico, funzionale e persistere nel tempo, considerando le condizioni di cui il bagno dispone.

Vediamo alcuni fattori che aiutano a decidere se è possibile progettare o ristrutturare nella nostra casa un bagno con parquet durevole funzionale e esteticamente convenzionale. Se invece il parquet non ti convince prova a leggere l’articolo 5 idee per la ristrutturazione il bagno.

Bagno con parquet pro e contro

Pro

Come prima cosa sappiamo che il parquet offre calore rispetto a comuni mattonelle o cemento, per cui ci si può camminare a piedi scalzi tanto in temperature calde, come quelle estive, quanto quelle fredde invernali, assicurando quindi confort e relax alla nostra abitazione.

Un altra comodità è la pulizia. Infatti, è veloce da pulire passando l’aspirapolvere ed un panno umido. Inoltre, non richiede di maggiori strumenti, quali vaporelle e robot ma semplicemente spazzolone e straccio umido con un detergente neutro. Quindi è una pulizia semplice e veloce, che quotidianamente non ruba molto tempo, che se accompagnata da una manutenzione periodica di cere, in base al parquet preso, assicura durabilità e lucentezza quotidiana. 

D’altronde la stanza che tutti in famiglia usiamo e che vogliamo sia uno dei nostri spazi benessere è proprio il bagno, quindi la durezza e la finitura del parquet danno un’accoglienza perfetta per i nostri momenti di relax.

Parliamo adesso dei piccoli danni che possono apparire sul legno, tipo graffi o rigate. Rispetto ad altri tipi di pavimentazione o alle mattonelle, possono essere eliminati facilmente con prodotti adeguati per il legno. Quindi, con l’intervento di un tecnico specializzato possiamo risolvere il problema.

Una cosa, invece, per cui non preoccuparsi sono le fughe che, a differenza di un pavimento di mattonelle, il parquet non ha.

Contro

L’umidità è la più grande minaccia per il parquet.

Soprattutto l’acqua diretta sul parquet è sconsigliatissima e potrebbe danneggiare il pavimento in poco tempo. Per esempio, uscire dalla doccia bagnati senza avere un tappeto che trattenga l’acqua o fare lunghi bagni caldi in vasca con le finestre chiuse, causa come ben sappiamo umidità per lungo tempo, che quindi può andare a danneggiare irreparabilmente il parquet. 

Ovviamente, il pavimento in legno è anche sconsigliato in bagni usati da bambini e/o adolescenti che spesso non prestano attenzione agli schizzi d’acqua, rischiando di causare altri tipo di danni permanenti. Ciò che è chiaro è che il parquet nel bagno ha bisogno di maggiori attenzioni e precauzioni come arieggiare bene e mantenere asciutto il più possibile 

Quindi se pensiamo che nella nostra casa sia possibile progettare un bagno con parquet, dovremmo chiederci quali legni e tipologie siano le più adatte. Ne citeremo alcune molto resistenti all’acqua, consigliate per ambienti come il bagno.

Prima cosa ricordiamo che deve essere realizzato con un’essenza legnosa stabile per favorire il contatto con l’umidità.

Bagno con parquet in rovere, Doussiè e altri tipi di legno

I legni più consigliati sono Doussiè, Merbau, Teak, Iroko ed il Rovere. Soprattutto quest’ultimo necessita di maggiori cure a causa della fuoriuscita di tannino se a contatto con continua umidità. 

Tutti questi legni sono adatti ma, come detto in precedenza, bisogna sempre mostrare le giuste cure ed attenzioni visto che basterebbe solo qualche distrazione per causare macchie difficili da eliminare e quindi il parquet perderebbe tutta la sua bellezza.

Per quanto riguarda la posa, si consiglia una posa incollata che garantisca stabilità. Anche il tipo di sigillatura è fondamentale.

Mentre il legno massiccio è adatto ad altre stanze, il predefinito offre maggiori garanzie visto che è verniciato di fabbrica e può arrivare ad avere anche 8 mani di vernice che comportano una maggiore resistenza. 

Da non sottovalutare anche il fatto che grazie alla verniciatura del predefinito si fa a meno del passaggio dell’olio (come avviene invece per il legno massiccio). Infatti, se questo venisse passato su un pavimento leggermente bagnato o umido causerebbe macchie di umidità permanenti a causa della sua delicatezza.

Avendo queste nozioni base, non ci resta che chiamare dei professionisti del settore che ci aiuteranno maggiormente a decidere e studiare tutte le varie alternative per assicurarci un perfetto e duraturo bagno con parquet.

Se devi ristrutturare il bagno il consiglio dei nostri esperti ti aiuterà a fare le corrette valutazioni, contattaci senza esitazione!

Accetto le condizioni Accetto le condizioni Privacy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Orario ufficio

Dal lunedì al venerdì: 8:00-19:00
Sabato: 08:00 – 13:00
Domenica: chiuso

Recapiti

Tel: 351 991 0659

Mail: davide@ristrutturazioniok.com

Mail: readyservice89@gmail.com

Ristrutturazioni Ok - Via Ticino 63 - Anzio 00042 - RM - Piva cf 14001181008 - Privacy Policy Cookie Policy